La Comunità Parrocchiale

La parrocchia San Francesco di Sales è stata istituita il 23 giugno 1961 con il decreto del Cardinale Vicario Clemente Micara “Neminem fugit” ed affidata alla Congregazione dei Sacerdoti Oblati di S. Francesco di Sales (O.S.F.S.) l’11 Novembre 1961. Gli oblati sono ancora presenti nella comunità che nel 1961, prima del riconoscimento, gravitava intorno alla chiesetta di S. Teresa del Bambin Gesù con annessa “Pia Casa di S. Antonio” (Il riconoscimento agli effetti civili è stato decretato il 26 dicembre 1962).

Le attese degli abitanti, grazie anche alle pressanti iniziative del già costituito Gruppo di Uomini dell’ Azione Cattolica, coordinati da Pietro Ascani succeduto al sig. Ceccarelli, vengono finalmente soddisfatte. La nuova Parrocchia, dedicata a San Francesco di Sales, estende il suo territorio parrocchiale tra della Parrocchia di S. Giustino e quello dell’Ascensione di Nostro Signore Gesù Cristo, al Quarticciolo.

Il primo parroco è Padre Ruggero Balboni, coadiuvato da Padre Pietro Fabris e da Padre Giuseppe Chiminello. Quando si crea qualcosa dal nulla, gli inizi sono sempre precari. Un episodio curioso, tra i tanti: i Padri posseggono soltanto un cappello da prete, che viene utilizzato a turno. Un giorno, uno dei tre, nel caricare sulla sgangherata “seicento” un sacco di farina che sarebbe servito per le colonie estive dei bambini, si accorge che il cappello è rimasto schiacciato irrimediabilmente sotto il carico. Da quel giorno il cappello non viene più usato.

Dopo un cammino ricco d’ostacoli di vario genere, nel 1965 si riuscì ad acquistare il terreno per la costruzione del tempio e della casa parrocchiale.
Nel 1968 le autorità comunali rilasciavano la licenza per la costruzione della casa canonica che in breve fu realizzata, mentre il progetto del tempio restò in sospeso in attesa di ulteriori finanziamenti. Nel 1973 la casa canonica era pronta ed il salone più grande presente nell’edificio venne adibito a luogo di culto principale fino al gennaio 2005 con la dedicazione della nuova chiesa intitolata a San Francesco di Sales. Si sono dovuti aspettare ben 44 anni per avere un luogo di culto appropriato anche se la comunità ha sempre dimostrato di essere prima di tutto chiesa  di persone.

Ben presto l’impegno profuso dai Padri Oblati nel creare, tra i cittadini e in particolare tra i giovani, uno spirito di appartenenza, cominciò a dare frutti. Si organizzarono, tra l’altro, spettacoli teatrali e corsi di recupero scolastici. Si formarono gruppi di laici per l’animazione cristiana dell’ambiente e nacquero attività ricreative (Polisportiva Sales ancora oggi operante nel territorio) che impegnavano la gioventù. I meno abbienti della Parrocchia, che in quel periodo erano tanti e vivevano nelle baracche di Via Molfetta o in scantinati, trovarono sostegno morale e materiale nel gruppo delle “Dame di S. Vincenzo” animate dalla signora Giannina Stamm. Erano attivi anche i gruppi giovanili d’Azione Cattolica, le suore dell’Incoronata e le Signorine Agnese e Angela delle ” Missionarie del Popolo”.

La pastorale parrocchiale era ed è rivolta a bambini, giovani ed adulti con impegno proporzionato alle età. Nel 1975 nacque la prima Comunità Neocatecumenale (oggi sono tre). Dal 1981 in poi i gruppi giovanili diventarono più numerosi. Lo scopo di questi gruppi era ed è l’iniziazione cristiana tramite la catechesi e la pastorale giovanile che comprende riunioni settimanali di preghiera e la celebrazione dell’Eucarestia. Al termine di ciascun anno di catechesi (giugno) i diversi gruppi di giovani partecipano a campi estivi dove vivono esperienze di vita comunitaria.

I bambini iniziano ad otto anni la preparazione alla prima Comunione, della durata di un biennio, poi proseguono il “cammino” in uno dei Gruppi e, maturando nel tempo la scelta cristiana, ricevono la Confermazione (Cresima), in genere attorno ai diciotto anni.

Dal 1978 in Parrocchia è stato proposto ai ragazzi anche il cammino di catechesi attraverso l’Associazione giovanile scout “AGESCI” (attualmente non più presente), ed un decennio dopo, per gli adulti, la Comunità scout “M.A.S.C.I.”.

Altri sacerdoti che si sono avvicendati nel servizio ai fedeli sono: P. Stefano Fabris, P. Vittorio Marilli, P. Tonino Tamarri, P. Paolo Betti, P. Pio Tamarri, P. Sergio Pierdomenico, P. Ennio Di Giampasquale, P. Alessandro Agostini, P. Vanni Bortignon, P. Luciano Carlesso, P. Giovanni Cannone (attuale parroco), P. Gianni Roberto Cianfanelli, P. Andrea Giovannini.

La lista dei parroci della parrocchia è la seguente:

1961 – 1967 – Padre Ruggero Balboni
1967 – 1975 – Padre Giuseppe Chiminello
1976 – 1980 – Padre Ruggero Balboni
1980 – 2004 – Padre Giuseppe Chiminello
2004 – 2005 – Padre Luciano Carlesso (in qualità di Amministratore Parrocchiale )
dal 1.1.2006  ad oggi Padre Gianni Cannone

[fonte "Significato di un decennale", M.A.S.C.I. Comunità RM17, 2000]