Stefano: Ministro Staordinario della Comunione

Domenica 9 Marzo, durante la celebrazione della Santa Messa delle ore 10:00, il Parroco ha conferito al nostro fratello Stefano Martini il servizio di Ministro Straordinario della comunione. La comunità riunita ha condiviso nella preghiera il ricevimento di questo mandato.

Tale servizio è uno dei ministeri che, dopo la riforma liturgica voluta dal Concilio, sono stati “riscoperti” dalla Chiesa. I candidati che il Parroco ritiene idonei per tale servizio, partecipano ad un corso di approfondimento del mistero Eucaristico e la sua vitale importanza nella Chiesa.

Al termine del corso, che dura alcuni mesi, i candidati, durante la celebrazione eucaristica e davanti alla comunità parrocchiale, ricevono il mandato.

Cosa può fare un ministro straordinario della comunione?

  • Porta l’Eucaristia agli infermi, anche in forma di Viatico per i più gravi;
  • Distribuisce la comunione durante la celebrazione eucaristica quando i fedeli sono molti e non c’è un numero sufficiente di sacerdoti o diaconi che sono i ministri ordinari dell’Eucaristia.

I commenti sono chiusi.