22 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

consumismo ed edonismo! Due sostantivi che formano un binomio inscindibile che, per tanti versi, fotografano la società odierna sempre in cerca di nuove soddisfazioni, nuove emozioni, nuovi piaceri, che distraggono l’attenzione dell’uomo di fronte a tante emergenze. Papa Francesco commenta: “Il consumismo edonista può giocarci un brutto tiro, perché nell’ossessione di divertirsi finiamo con l’essere eccessivamente concentrati su noi stessi, sui nostri diritti e nell’esasperazione di avere tempo libero per godersi la vita. Continua a leggere

21 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

tutti i grandi “Dottori della Chiesa” si sono posti questo interrogativo: in quale modo l’uomo può dimostrare al meglio il suo amore per Dio? Indubbiamente attraverso la preghiera, la meditazione della sua Parola, i sacramenti. Ma è sufficiente tutto questo? Papa Francesco, ancora una volta, chiama in causa la “Summa” di San Tommaso d’Aquino: “Non posso tralasciare di ricordare quell’interrogativo che si poneva san Tommaso d’Aquino quando si domandava quali sono le nostre azioni più grandi, quali sono le opere esterne che meglio manifestano il nostro amore per Dio. Continua a leggere

20 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

ben ritrovati con la speranza che l’evento pasquale che abbiamo rivissuto, e continuiamo a vivere, abbia portato in tutti una rinnovata forza spirituale alla luce del Cristo risorto e riprendiamo il nostro cammino insieme a Papa Francesco. Il titolo che accomuna i prossimi sei numeri, che concludono il terzo capitolo dell’Esortazione apostolica “Gaudete et exsultate”, è “Il culto che Lui più gradisce”. Continua a leggere

13 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

il senso dell’ospitalità e dell’accoglienza si riscontra in tutte le culture e, in alcune, assume un aspetto di “sacralità”: l’ospite è sacro. Ma le cose cambiano quando “l’ospite” non è invitato, ma un forestiero, uno sconosciuto, uno che ti sconvolge il “quieto vivere”. Nel numero 103, attraverso alcuni brani dell’Antico Testamento, il Papa mette in risalto le indicazioni che già Mosè aveva dato al Popolo eletto per quello che riguarda l’aver cura di chi bussa alla tua porta Continua a leggere

12 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

è innegabile che i problemi da affrontare, a livello nazionale e internazionale, siano tanti e complicati, ma questo non deve far dimenticare quelli che mettono in gioco la vita di molte persone, uomini, donne, bambini. Il Santo Padre si esprime con fermezza su questo e, chi orecchie per intendere, intenda: “Spesso si sente dire che, di fronte al relativismo e ai limiti del mondo attuale, sarebbe un tema marginale, per esempio, la situazione dei migranti. Continua a leggere

CELEBRIAMO INSIEME LA PASQUA DEL SIGNORE: Orari Celebrazioni

Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì della Settimana Santa, dalle 16 :30 alle 18 un sacerdote sarà sempre a disposizione per le confessioni.

GIOVEDÌ SANTO (14 Aprile)
Ore 21:00 – CELEBRAZIONE DELLA “CENA DEL SIGNORE”. Terminata la celebrazione la chiesa rimane aperta fino a mezzanotte per l’Adorazione di Gesù Eucaristia all’altare della Reposizione. Continua a leggere

11 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

celebrando ieri la Domenica delle Palme, abbiamo iniziato la Settimana Santa che ci porta a rivivere il mistero della Morte e Risurrezione del Signore; non facciamocela “scivolare” addosso e non riduciamola ad un mero ricordo liturgico: è un Mistero che deve coinvolgerci fino in fondo…e lasciamoci trasformare da Lui. Continua a leggere

9 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

molto probabilmente ad ognuno di noi è capitato di scorgere, in qualche angolo della nostra città, qualcuno raggomitolato o addirittura addormentato sul un “letto” fatto di cartone, coperto alla meglio con qualche indumento e qualche foglio di giornale, magari in una sera o al mattino presto di una giornata rigida. Quale è stata la nostra reazione? Papa Francesco, con il linguaggio molto semplice che lo caratterizza, descrive un ipotetico incontro di questo tipo: Continua a leggere

8 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

“passate in rassegna” le Beatitudini, con la certezza che faremo tesoro di questa rilettura e dei commenti del Papa, e che la nostra convinzione di una santità vissuta nel quotidiano si sia rafforzata, andiamo avanti. Viene richiamata una “Grande regola di comportamento” ispirata al brano del Vangelo di San Matteo (25,31-46) riguardante il giudizio finale. Sarebbe bene rileggerlo con attenzione facendoci guidare dalla Beatitudine “Beati i misericordiosi…” Continua a leggere

7 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

Gesù ha detto: “Chi non prende la sua croce e mi segue non è degno di me” (Mt 10.38). Diciamocelo chiaro: questa frase ci sta un po’ stretta! Eppure sembra essere proprio questo il modo per essere degni del Regno dei Cieli. Nella Filotea San Francesco di Sales ci ha suggerito di “aver cura di servire il Signore nelle cose importanti e di rilievo come nelle piccole e insignificanti”; e più avanti “Preparati a soffrire un gran numero di grosse afflizioni per il Signore, fors’anche il martirio”. Continua a leggere

6 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli». (Mt 5,10)

Carissimi,

certamente ricorderete che l’andare “controcorrente” è il tema portante di quanto detto finora in questa riflessione e attualizzazione che Papa Francesco fa delle Beatitudini e nel numero 90 dice: “Gesù stesso sottolinea che questo cammino va controcorrente fino al punto da farci diventare persone che con la propria vita mettono in discussione la società, persone che danno fastidio. Gesù ricorda quanta gente è perseguitata ed è stata perseguitata semplicemente per aver lottato per la giustizia, per aver vissuto i propri impegni con Dio e con gli altri”. Continua a leggere

5 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

in definitiva, chi sono gli operatori di pace? Coloro che tacciono di fronte ai problemi? Coloro che se ne disinteressano? Che si tappano le orecchie o nascondono la testa sotto la sabbia? Affatto! Il vero costruttore di pace sa immergersi nelle varie problematiche, ma lo fa con saggezza, con prudenza, con abnegazione con spirito di amicizia e soprattutto con carità: “I pacifici sono fonte di pace, costruiscono pace e amicizia sociale. A coloro che si impegnano a seminare pace dovunque, Gesù fa una meravigliosa promessa: «Saranno chiamati figli di Dio» (Mt 5,9)”. Continua a leggere

4 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio» (Mt 5,9)

Carissimi,

molti di noi forse ricorderanno: erano le ore 12 del 25 ottobre 1962 quando il Santo Papa Giovanni XXIII lanciò, attraverso la Radio Vaticana, un accorato appello per la pace, alle “superpotenze (USA e URSS) pronte a scatenare un terzo conflitto mondiale, con armamenti nucleari, che avrebbe portato morte e distruzione ovunque. I “grandi” accolsero l’appello di quell’uomo vestito di bianco! Continua a leggere

Domenica 10 Aprile: Domenica delle Palme

Per la Domenica della Palme (10 Aprile) sono previste le consuete S.S. Messe alle ore 8,30 – 10,00 – 11,30 in Parrocchia. Se il tempo lo permette alle ore 9,30, nel cortile dell’Oratorio ci sarà la Benedizione dei rami d’ulivo e  piccola processione fino alla Chiesa. Nel pomeriggio alle ore 17:00 la Via Crucis sempre nel cortile dell’Oratorio (tempo permettendo).

Quaresima 2022: Via Crucis

A partire da Venerdì 11 Marzo, alle ore 17:00, e per tutti i venerdì di Quaresima verrà celebrato il rito della “Via Crucis” con cui si fa memoriale del percorso doloroso di Cristo verso la crocifissione sul Golgota. Un momento di preghiera, contemplazione e riflessione in preparazione alla Pasqua.

Prossima Via Crucis: Venerdì 8 Aprile ore 17:00

2 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

come si dimostra l’amore? Con la “benevolenza” direbbe San Francesco di Sales, cioè con tutte quelle opere che ci fanno considerare gli altri “come noi stessi” e l’amore, quello vero, quello puro e disinteressato, ne è il motore. Dice Papa Francesco: “È vero che non c’è amore senza opere d’amore, ma questa beatitudine ci ricorda che il Signore si aspetta una dedizione al fratello che sgorghi dal cuore, poiché «se anche dessi in cibo tutti i miei beni e consegnassi il mio corpo per averne vanto, ma non avessi la carità, a nulla mi servirebbe» (1 Cor 13,3)”. Continua a leggere

1 Aprile 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio».(Mt 5,8)

Carissimi,

iniziamo un nuovo mese, durante il quale celebreremo la Pasqua, con una invocazione: Signore, rinnova il nostro cuore e rendilo puro. E…avanti con la G.E. dicendo che, generalmente, quando si parla di purezza si pensa immediatamente al sesto comandamento; ma la purezza del cuore a cui allude Gesù in questa beatitudine, va molto al di là di questa interpretazione restrittiva. Continua a leggere

31 Marzo 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5,7)

Carissimi,

questa beatitudine va vista alla luce della precedente in quanto è molto difficile parlare di giustizia senza ricordarsi della misericordia e delle sue opere, tanto spirituali, quanto corporali. Il Papa, al numero 80, scrive che “La misericordia ha due aspetti: è dare, aiutare, servire gli altri e anche perdonare, comprendere”. Se così non fosse buona parte del Vangelo perderebbe di efficacia. Ma è proprio in Esso che troviamo quella che viene definita “la regola d’oro” rifacendoci al Vangelo di San Matteo (7,17): Continua a leggere

30 Marzo 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati». (Mt 5,6)

Carissimi,

la storia dell’uomo è piena di personaggi, più o meno conosciuti, che hanno lottato per ideali di giustizia, di eguaglianza e di libertà e hanno saputo anche sacrificare, per essi, la propria vita. In questa beatitudine il Signore Gesù usa i termini fame e sete in quanto “sono esperienze molto intense, perché rispondono a bisogni primari e sono legate all’istinto di sopravvivenza. Continua a leggere

29 Marzo 2022: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

«Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati» (Mt 5,4)

Carissimi,

a chi di noi non è capitato di aver sofferto, e anche pianto, per un dolore proprio o altrui? I mezzi di comunicazione, ogni giorno, ci mettono davanti situazioni di sofferenza di singoli o intere popolazioni a causa della violenza, della fame, della sete, delle scarse condizioni igieniche, gente privata della libertà e costretta a lasciare il proprio paese affrontando mille difficoltà e, a volte, sfidando la morte. La guerra, dopo 78 anni, è tornata a bussare alle porte dell’Europa. E purtroppo, a queste notizie, ci stiamo abituando. Continua a leggere