28 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

In primo piano

Carissimi tutti, vicini e lontani,

tra il brano di ieri e quello di oggi (Atti 22,30; 23,6-11) c’è un “intermezzo” che veramente vale la pena di leggere: anche se lo sembra, non è tratto da un romanzo d’avventura… Quante peripezie, povero Paolo! Maltrattato dai Giudei, dai pagani, ingiuriato, percosso, quasi ucciso. E poi i viaggi con tutte le difficoltà che, allora, comportavano. Continua a leggere

27 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

In primo piano

Carissimi tutti, vicini e lontani,

con l’odierno brano (Atti 20,28-38), continua e si conclude il discorso di addio di Paolo agli anziani della Chiesa di Efeso. Egli raccomanda il dovere della vigilanza, su stessi e sul “gregge” loro affidato. Non dà disposizioni particolari, ma li mette in guardia perché sa che, il compito che li aspetta è impegnativo e lui non potrà più essere presente per aiutarli e guidarli. Continua a leggere

26 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

In primo piano

Carissimi tutti, vicini e lontani,

la liturgia dal brano di ieri a quello odierno (Atti 20,17-27) ci fa fare un bel salto che riassumiamo solo per sommi capi lasciando a voi il piacere di leggerli interamente. Fatelo perché sono veramente interessanti; vi accorgerete che alcuni sembrano presi dalla cronaca di tempi molto più recenti: 1. Fondazione della Chiesa di Efeso (19,8-10); 2 “Flop” degli esorcisti giudei (19,11-20); 3. La sommossa degli orefici (19,23-41); 4. Paolo lascia Efeso (20,1-6); 5. Paolo risuscita il giovane Eutico (20,7-12); 6. In viaggio da Troade a Mileto (20,13-16). Continua a leggere

25 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

In primo piano

Carissimi tutti, vicini e lontani,

il brano che oggi la liturgia ci propone (Atti 19,1-8) ci narra dell’arrivo di Paolo ad Efeso, importante centro commerciale, nell’attuale Turchia. E’ anche il punto di incontro di diverse correnti del cristianesimo primitivo. Intendiamoci, la diversità non stava nell’interpretazione del messaggio evangelico, ma nella sua attuazione pratica, a volte imprecisa per scarsa conoscenza. Continua a leggere

Breve Messaggio alla Comunità

In primo piano

Riprendendo le celebrazioni liturgiche nella quasi normalità, anche le omelie saranno in diretta… Saremo costretti anche a limitarne il tempo, visto tutto il lavoro che ci aspetta al termine di ogni celebrazione (sanificazione delle superfici, arieggiare gli ambienti, ecc).

Ai nostri affezionati consigliamo dunque di seguire le celebrazioni Eucaristiche trasmesse dai vari canali TV. Per quanto riguarda i messaggi quotidiani, abbiamo tutta l’intenzione di continuare finché ce la faremo, visto che le attività parrocchiali “normali” non riprenderanno prima della fine dell’estate.

A tutti l’augurio di Buona Festa dell’Ascensione. A lunedì. PG&PGR

23 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

la vita della Chiesa del primo secolo era certamente caratterizzata, come abbiamo visto in altri passi, dalla preghiera, dalla “frazione del pane” e, con qualche piccola “defaillance”, dovuta alla debolezza umana, dalla comunione fraterna. Ma questa unione di intenti non si esaurisce in questi termini. Continua a leggere

22 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

sembra che, finalmente, le cose per Paolo si mettano discretamente bene. Oggi leggiamo (Atti 18,9-18) che il Signore stesso, in visione, lo incoraggia a perseverare nella predicazione in quella città e lo rassicura sulla sua incolumità. La sua permanenza a Corinto, dunque, si prolunga per un anno e mezzo circa. Continua a leggere

21 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

dopo il quasi fallimento (oggi si direbbe un “flop”) del discorso all’Aeròpago di Atene, Paolo lascia quella città per recarsi a Corinto, circa cento chilometri più a ovest. Siamo all’inizio del cap. 18 (vv.1-8). Continua a leggere

20 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

nei versetti che precedono il brano di oggi (Atti 7,15-22.18,1), leggiamo della testimonianza di Paolo, Sila e Timòteo, nella città di Tessalonica (Salonicco).Se pensate che lì le cose siano andate meglio che a Filippi, vi sbagliate. I Giudei, sempre più gelosi dei “successi” dei discepoli, continuano nella loro persecuzione allargata anche a coloro che li accolgono. Continua a leggere

19 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

la sete di guadagno, cercando di sfruttare l’ingenuità, o le necessità, degli altri, non è cosa di oggi; purtroppo questo “virus” ha sempre albergato nel cuore dei furbetti. Accadeva anche ai tempi di Paolo. Per meglio capire il perché stiamo dicendo questo, è bene leggere, prima del brano odierno (Atti 16,22-34) i versetti da 16 a 21 che lo precedono. Continua a leggere

18 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

il brano di oggi, Atti 16,11-15, ci narra dell’arrivo di Paolo e Sila, il discepolo che ha sostituito Barnaba, in Macedonia, la patria di Alessandro, il Grande conquistatore. Lo Spirito li porta nella città di Filippi (il nome probabilmente deriva da Filippo il Macedone, padre di Alessandro). Continua a leggere

VI Domenica di Pasqua: Messa on-line

Potete assistere alla messa della “VI Domenica di Pasqua” cliccando sull’immagine qui sotto. Se vedete il video a scatti cliccate sul video con il bottone destro del mouse e selezionate “Salva video come..” e lo scaricate nel vostro dispositivo.
Potete visualizzare e scaricare l’Omelia cliccando qui
Potete visualizzare e scaricare gli Avvisi cliccando qui
Potete visualizzare e scaricare la preghiera della Comunione Spirituale cliccando qui

16 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

il brano che abbiamo letto oggi (Atti 16,1-10), pone alla nostra attenzione il secondo viaggio missionario di Paolo. A Listra egli conosce Timoteo figlio di una giudea divenuta cristiana   e lo invita a seguirlo. Ma c’è una difficoltà: la comunità sa che Timoteo è figlio di un greco e, dunque, non è stato circonciso. Continua a leggere

15 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

il brano che oggi la liturgia pone al nostro ascolto (Atti 15,22-31), ci presenta la conclusione del “Concilio di Gerusalemme” con la “delibera” di inviare ad Antiochia, la città dove lo Spirito santo sta suscitando tante conversioni tra i “pagani”, una delegazione formata da Paolo, Barnaba e altri due discepoli, Giuda (nome molto comune nel mondo ebraico) e Sila. Continua a leggere

AVVISO IMPORTANTE: Norme per la ripresa delle celebrazioni

In primo piano

Carissimi, come tutti ormai saprete, da lunedì 18 maggio sarà nuovamente possibile celebrare l’Eucarestia con la presenza dei Fedeli. Ci sono però delle precauzioni indispensabili da prendere per evitare che il contagio riprenda il suo infausto cammino. Tutti siamo obbligati moralmente a rispettarle per evitare di tornare a una nuova chiusura. Potete scaricare e leggere attentamente l’avviso con tutte le indicazioni cliccando qui.
Le norme esposte nel documento devono essere scrupolosamente rispettate per il bene di tutti e la salute pubblica. Si confida nel senso di responsabilità di ognuno.

SOSPENSIONE Attività Pastorali fino a nuove disposizioni

In primo piano

In accordo al Decreto Legge del 16 Maggio, la sospensione delle attività è prorogata fino a nuove disposizioni. Quindi sono sospese le attività pastorali (catechismo, oratorio, coro, doposcuola caritas, etc), sospesi gli incontri di preghiera comunitari e chiuso l’ufficio parrocchiale (solo per casi urgenti si può chiamare il numero 06.23236295).
Da lunedì 18 maggio riprendono le celebrazioni delle messe feriali e festive compreso i funerali (massimo 150 persone)  secondo le norme riportate nell’avviso parrocchiale che potete visualizzare cliccando qui.

14 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

il brano di oggi (Atti 15,7-21) ci fa entrare nel pieno di un evento importantissimo per la Chiesa nascente: il “Concilio di Gerusalemme”; siamo intorno all’anno 49 d.C. Dopo una lunga discussione (non sappiamo lunga quanto, ma di certo molto meno di quella del Concilio di Trento, XVI secolo, durata 18 anni!), è Pietro, il capo degli Apostoli, a prendere la parola. Come già accennato ieri, la questione principale verte sulla necessità o meno di imporre ai pagani divenuti cristiani, la circoncisione. Continua a leggere

13 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

che cosa è un Concilio? La parola deriva dal latino “concilium”, cioè convocazione, convegno. Nel linguaggio della Chiesa indica un incontro plenario dei responsabili delle singole Chiese “particolari” (diocesi). A parte il primo, “celebrato” a Gerusalemme alla presenza di alcuni degli Apostoli, di cui inizia a parlare il brano odierno (Atti 15,1-6), la Chiesa Cattolica ne riconosce 21, alcuni dei quali detti “ecumenici” cioè universali. Continua a leggere

12 maggio 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti, vicini e lontani,

nel brano di ieri (Atti 14,5-18), di cui abbiamo rimandato il commento per cedere il passo ai giovani, leggevamo di come, per Paolo e Barnaba l’annuncio della Parola di Dio, stesse diventando un “mestiere” pericoloso, tanto da dover fuggire da Iconio per non essere lapidati dai Giudei e dai pagani da questi sobillati. Continua a leggere