19 settembre 2020: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi tutti,

il brano odierno, sempre tratto dal TAD, fa seguito e completa quello di ieri e dunque saremo un po’ più brevi. Continua il nostro Francesco: “Non dobbiamo mai permettere ai nostri spiriti di svolazzare intorno ai giudizi divini per curiosità. Perché come farfalle ci bruceremmo le ali e periremmo in quel sacro fuoco. I suoi giudizi sono incomprensibili o, come legge San Gregorio Nazianzeno, sono imperscrutabili, ossia non possiamo conoscerne e penetrarvi i motivi; le vie e i mezzi per i quali li attua e li porta a termine non possono esserne percepiti e conosciuti e, per quanto siamo intelligenti perdiamo il filo e la traccia ad ogni momento. Infatti chi può scoprire il senso, l’intelligenza e l’intenzione di Dio? Chi è stato suo consigliere per conoscere i suoi progetti e le loro motivazioni? Chi ha mai potuto precederlo con qualche servizio? Al contrario, non è forse lui che ci precede con le benedizioni della sua grazia per coronarci nella felicità della sua gloria?

Teotimo, tutte le cose provengono da lui che ne è il creatore, le cose esistono per mezzo di lui, che le governa, tutte le cose esistono in lui che le conserva; a lui sia onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen.” Il Salesio conclude: “Camminiamo in pace, Teotimo, lungo la strada del santo amore, perché chi possiederà l’amore divino al momento della morte, dopo la morte godrà eternamente dell’amore”.

Breve il pensiero di oggi, ma intenso. E quando ci verrà la tentazione di fare gli “Sherlock Holmes” sui pensieri di Dio, rileggiamoci queste pagine…

 

Preghiamo:

Signore ci presentiamo davanti a te con tutti i nostri interrogativi, le nostre ansie, le nostre incertezze. Allontana dal nostro cuore la tentazione di conoscere l’inconoscibile, di capire l’incomprensibile, di “fare da maestri” a Te che sei l’Eterno e aumenta in noi la fede e l’umiltà per saper accogliere, sempre e con gioia, la tua volontà. Amen.

Facciamo oggi un ulteriore atto di fede nell’operato del Signore e buona giornata,

PG&PGR

Notizie su PGR

La convalescenza continua. Qualche doloretto, ogni tanto in seguito a qualche colpetto di tosse,  che rientra nei parametri del tipo di intervento. Cammina molto, sale e scende le scale, l’appetito non gli manca. Andiamo avanti così. Lunedì mattina gli toglieranno i punti. PG

I commenti sono chiusi.