11 gennaio 2021: Messaggio alla Comunità Parrocchiale

Carissimi,

con l’inizio del Tempo Ordinario, che poi tanto “ordinario” non è, riprendiamo anche il nostro discorso sulle “Controversie”. Dopo aver visto come Francesco di Sales contesti la violazione della Sacra Scrittura, primo caposaldo della nostra fede, passiamo al secondo: la Tradizione Apostolica. Citando il Concilio di Trento sottolinea che “la Verità è contenuta nei libri scritti (Sacra Scrittura), ma anche nelle Tradizioni non scritte, raccolte dagli Apostoli dalla bocca di Cristo stesso e poi, dai medesimi Apostoli, sotto la guida dello Spirito Santo, giunte fino a noi, quasi trasmesse a mano”. Dunque, afferma il Salesio, fermo sostenitore di quel Concilio: “Il Concilio afferma espressamente che la dottrina evangelica non è contenuta soltanto nelle Sacre Scritture (come sostenevano i riformati –n.d.r.), ma anche nelle Tradizioni. La Scrittura, dunque è Vangelo, ma non tutto il Vangelo, dato che le Tradizioni ne sono l’altra parte…Gli Apostoli hanno insegnato per mezzo degli scritti e per mezzo della Tradizione, e tutto è Vangelo”. Questa affermazione è sostenuta da quanto San Giovanni dice nell’ultimo versetto del suo Vangelo: “Vi sono ancora molte cose compiute da Gesù che, se fossero scritte una per una, penso che il mondo stesso non basterebbe a contenere i libri che di dovrebbero scrivere (Gv 21, 25)”. E in un passaggio successivo, riferendosi ai ministri e cercando di illuminare la mente degli sprovveduti abitanti dello Chablais, il Nostro scrive: “Vedrete tutti i vostri ministri esibirsi in grandi sproloqui per dimostrare che non bisogna mettere sullo stesso piano la tradizione umana e la Scrittura; ma perché tutte quelle chiacchiere se non per abbindolare i poveri uditori? Infatti noi simili cose non le abbiamo mai dette”. Citando poi un passo di San Paolo nella seconda lettera a Timoteo (3,16.17), si chiede: “Chi nega l’insostituibile necessità della Scrittura, al di fuori degli ugonotti, che ne strappano le più belle pagine con la scusa che sono inutili?” E conclude questo articolo dicendo: “Noi dunque chiamiamo Tradizione Apostolica la dottrina, sia di fede che di costumi, che Nostro Signore ci ha insegnato per bocca degli Apostoli la quale non essendo scritta nei libri canonici, è stata conservata fino a noi…è la Parola di Dio vivente, scritta non sulla carta, ma soltanto nel cuore della Chiesa”. Ed è in questo modo che, attraverso i secoli, è giunta fino a noi.

Preghiamo

Signore che hai ispirato parole di Verità alla Tua Chiesa, assisti il Papa e il Collegio Episcopale che Tu stesso hai scelto per guidare, in tutti i tempi, attraverso la luce del Tuo Spirito, il Tuo popolo Santo. Amen.

In tutti i suoi interventi domenicali e non, Papa Francesco ci chiede di pregare per lui. Perché non farlo proprio oggi, proprio ora?. Buona giornata,

PG&PGR

I commenti sono chiusi.